IL MUSEO - MuVi Lascari

Vai ai contenuti

MuVi Lascari
MUSEO VIRTUALE DELLA MEMORIA COLLETTIVA


Cos’è il MuVi
Il MuVi Lascari è un Museo Virtuale della Memoria Collettiva che ha come scopo la tutela dei Beni culturali, immateriali e la valorizzazione del patrimonio artistico e storico di Lascari, visitabile sul portale www.muvilascari.it.
Un progetto no profit sostenuto dall’Associazione di Promozione Sociale “Il Girasole”, sede locale dell’ARCI, costituita con atto pubblico il 24/01/2003, iscritta dal 2010 al n. 30 del Registro Nazionale delle A. P. S. del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e, dal 2018, ai sensi della L. R. n. 9/2015 e del D. A. n. 2563 del 21/10/2015, iscritta al n. 368 del Registro Regionale delle A. P. S. dell'Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro.
Nell’ambito delle proprie attività istituzionali, dal 21 aprile 2013 il Museo provvede all’acquisizione, alla conservazione e alla divulgazione di documenti, manoscritti, fotografie d’epoca e filmati che raccontano l’identità storica di Lascari nella sua dimensione istituzionale, sociale, economica, culturale e religiosa.
Il coinvolgimento diretto dei cittadini in questo importante processo culturale, non solo consente di accrescere nella stessa comunità la consapevolezza della propria identità ma, al contempo, fa del MuVi Lascari un Museo partecipato, dinamico e in continua crescita.
Le foto d’epoca, un vero e proprio patrimonio iconografico custodito tra le mura domestiche di tante famiglie, oggi grazie al Museo Virtuale vengono rese fruibili a tutti i lascaresi e agli emigrati nel mondo, offrendo loro inoltre, l’opportunità di partecipare alla "ri-costruzione” della memoria locale.
Un luogo virtuale che si materializza in azioni concrete di sviluppo e coesione sociale nel territorio, un work in progress che costituisce una sperimentazione destinata a crescere e a modificarsi per sedimentazioni, di volta in volta, affrontando argomenti sempre diversi.
Il Museo è organizzato in 12 sezioni museali e 61 sale tematiche, vere e proprie esposizioni con percorsi virtuali che permettono di visionare l’archivio fotografico digitale costituito da 1.987 immagini che vanno dalla seconda metà dell’800 agli anni 70 del 1900, materiale documentale ed una interessante sezione dedicata alla storia e ai Beni culturali della cittadina.
Sono circa 150 i documenti e i manoscritti disponibili nel MuVi provenienti dall’archivio comunale e parrocchiale di Lascari, da quello della Diocesi di Cefalù, dall’archivio notarile di Termini Imerese e dall’archivio di Stato di Palermo, documentazione databile dal 1693 alla prima metà del 1900 e che, indubbiamente, conferiscono ulteriormente al Museo una valenza di notevole interesse culturale e di utilità sociale.
In particolare, si è fatto un grande sforzo per tutelare il patrimonio documentale custodito nell'archivio comunale, divenuta esigenza improcrastinabile dal momento che lo stesso conserva le fonti essenziali per la ricerca storica di Lascari e del comprensorio e più in generale della realtà siciliana e nazionale dell'epoca. Un archivio storico dove centinaia di documenti sono stati nel tempo ammassati e mal conservati e purtroppo alcuni irrimediabilmente perduti.
Sempre nel MuVi, è possibile consultare l’area tematica di “ScopriAmo Lascari”, una sezione multilingue con testi, immagini, audioguide e video, dedicata alla valorizzazione delle risorse storiche ed artistiche di Lascari. Dal Museo Virtuale si passa al territorio per scoprire storie e luoghi della città attraverso quattro percorsi tematici: “Luoghi dell’arte”, “Edifici storici”, “Luoghi della memoria storica” e “Vie delle torri e masserie”.
Il MuVi, dunque, è un processo sociale, espressione della collettività da cui trae linfa vitale dando forma a diversi percorsi di ricerca, narrazioni collettive e azioni specifiche di conoscenza dei molteplici valori di cui il territorio è espressione e che, nel loro insieme, compongono come delle tessere il prezioso mosaico dell’identità per un grande Museo della memoria in rete a portata di click!
Collaborazioni istituzionali
Sin dalla sua nascita, intorno al Museo Virtuale, si è mobilitato l’interesse dei cittadini e delle Istituzioni locali e regionali, tanto da ottenere a sostegno delle attività svolte la preziosa collaborazione da parte di diversi Enti.
Il 19 Novembre 2013, con nota a firma del Soprintendente Dr. Claudio Torrisi, la Soprintendenza Archivistica per la Sicilia - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo -, ha concesso al MuVi Lascari il permesso di utilizzare il proprio logo quale Istituzione collaboratrice delle attività di valorizzazione del patrimonio archivistico promosse dal Museo Virtuale.
Il 4 Febbraio 2014, con nota Prot. N. 11 del 04/02/2014, il MuVi Lascari ha ottenuto un altro importante riconoscimento da parte del Centro Internazionale di Etnostoria - Fondazione Prof. Aurelio Rigoli - il quale ha offerto la propria collaborazione e patrocinio alle iniziative del Museo.
Il 25 Febbraio 2014, il Museo Virtuale ha sottoscritto un protocollo di collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Lascari per la tutela dei Beni culturali e immateriali del paese.
Il 29 Luglio 2014, il Museo ha sottoscritto un protocollo d’intesa con “I World” Associazione Mondiale per la Salvaguardia e la Valorizzazione delle Identità dell’Umanità.
L'1 Dicembre 2017 si è proceduto a sottoscrivere un Protocollo di Collaborazione con l'Endas Aurora per promuovere iniziative inerenti le attività del Laboratorio di Ricerche e Studio (LRS) inerenti la storia, le tradizioni e l'eredità immateriale locale.
Il 12 Dicembre 2017, il MuVi ha sottoscritto un secondo Protocollo di Collaborazione con il Comune di Lascari per sostenere le attività di tutela e valorizzazione dei Beni Culturali e Immateriali del territorio.
Il 6 Aprile 2018 è stato sottoscritto un Protocollo di Intesa con l’Istituto Comprensivo C. B. Cinà di Campofelice di Roccella, Collesano e Lascari “per la realizzazione di iniziative volte alla promozione e alla valorizzazione dei beni culturali e del paesaggio, del patrimonio immateriale, storico ed artistico di Lascari”.









Focus Attività
E ancora, in questi anni il Museo Virtuale:
- ha coinvolto direttamente nelle attività del progetto circa 300 cittadini, 95 famiglie e diversi emigrati;
- promuove la campagna permanente “La tua Memoria è la nostra Storia” per la raccolta di testimonianze del passato (fotografie, documenti, manoscritti, etc.);
- ha pubblicato l’audiovisivo dal titolo “Lascari Immagini e Memoria”;
- ha curato la prima edizione di “Lascari nel Tempo”, riproduzione di cartoline e stampe d’epoca;
- ha realizzato in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica per la Sicilia, le Mostre di documenti d'archivio denominate “Lascari, percorsi storici e documentali”;
- ha partecipato al progetto finanziato dalla Regione Siciliana e promosso da So.Svi.Ma, G.A.L Madonie e “I World” per l’inserimento delle feste del SS. Crocifisso e di San Giuseppe di Lascari nel Registro delle Eredità Immateriali Locali (R.E.I.L.), in ottemperanza alla Convenzione UNESCO del 17 ottobre 2003;
- è parte del sistema Musea, un progetto sul sistema integrato museale della Città a rete Madonie e Termini Imerese, finanziato dalla Regione Siciliana e cofinanziato dall’Unione Europea;
- organizza periodicamente mostre tematiche, conferenze, incontri con alunni delle scuole e associazioni per promuovere la conoscenza della storia e del patrimonio culturale e immateriale del territorio;
- ha aperto un ufficio per fornire informazioni ai cittadini e raccogliere le testimonianze messe a disposizione dagli utenti;
- ha realizzato presso la propria sede uno Spazio Polifunzionale destinato a mostre, conferenze, proiezioni multimediali, laboratori creativi con un “punto informativo” di promozione della rete Musea con un computer “all in one multi touch” a servizio di cittadini, studenti e visitatori;
- è presente nel Geoportale Sicilia, mappa dei "Musei, Teatri antichi e siti Unesco di Sicilia", dell'Osservatorio Turistico della Regione Siciliana;
- è parte delle "Risorse online" del portale Censimento Fotografia Italia un progetto di censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia che si prefigge lo scopo di identificare, in modo partecipativo, i soggetti che a vario titolo detengono raccolte o archivi fotografici promosso dal MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e da Iccd (Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione).




LA DIREZIONE DEL MUSEO RINGRAZIA
Il Sindaco di Lascari - Dott. Giuseppe Abbate, l'Amministrazione Comunale di Lascari, la Soprintendenza Archivistica per la Sicilia, Il Soprintendente Dr. Claudio Torrisi e la Dr.ssa Maria Romano, il Parroco di Lascari - Don Rosario Dispenza, Don Liborio Asciutto, Anna Abbate, Giuseppe Abbate, Francesca Arrigo, Giuseppe Arrigo, Maria Antonietta Arrigo, Rosa Arrigo, Maria Elena Amoroso, Salvatore Anselmo, Pasquale Aulicino, Giacinto Barbera, Domenico Barreca, Geltrude Barreca, Salvatore Bianca, Giovanni Biondo, Rosa Bonafede, Vincenzo Bonafede, Graziella Buonafede, Maria Buonafede, Agata Caruso, Luigi Caruso, Teresa Catalano, Salvatore Cerami, Antonio Cesare, Concetta Cirincione, Giuseppina Cirincione, Antonino Giuseppe Cirrito, Maria Correnti, Giuseppe Corriere, Gaetana Culosi, Maria Cristina Culotta, Piera Culotta, Salvatrice Di Marco, Davide Di Maria, Davide Di Stefano, Giuseppe Dolce, Francesco Fatta, Domenico Fesi, Giuseppe Fesi, Graziella Fesi, Pia Maria Dolores Furitano, Italia Garbo, Genoveffa Giallombardo, Jessica Glorioso, Nadia Glorioso, Antonia Gugliuzza, Giuseppe Gugliuzza, Vincenzo Gugliuzza, Carolina Guzzetta, Antonia Ilardo, Antonio Ilardo, Domenica Ilardo, Maria Letizia Ilardo, Giuseppe Ilardo, Luigi Ilardo, Enea Giuseppe Ilardo, Luigi Ilardo, Salvatore Ilardo - Cirrito, Salvatore Ilardo - Di Marco, Santina Ilardo, Juilia Lalomia Di Noto, Rosalia Lapi, Antonia Lisuzzo, Rosario Lovisi, Giuseppina Macaluso, Massimo Macaluso, Maria Maggio, Giuseppina Maniscalco, Maria Maniscalco, Santina Maniscalco, Marianna Maranto, Pietro Messina, Rosaria Messina, Carmen Moncada, Salvatore Moncada, Costanza Morello, Castrenze Moscato, Vincenzo Morreale, Giovanna Moscato, Alessandro Noto, Giovanni Noto, Vincenzo Noto, Jean-Paul Palancher, Rosario Papa, Salvatore Carmelo Piazza, Anna Polizzotto, Martino Polizzotto, Innocenzia Polizzotto, Rosaria Polizzotto, Salvatrice Polizzotto, Caterina Provenza, Serge Rajmondi, Domenico Romano, Enza Re, Crocifissa Renzino,

Maria Dora Saia, Dora e Salvatore Sapienza, Emidio Sarpietro, Filippo Scibetta, Agostino Schittino, Paola Schittino, Rosuccio Schittino, Salvatore Schittino, Silvana Schittino, Vincenzo Scolaro, Anna Maria Siragusa, Giuseppe Siragusa, Maria Sperandeo, Graziella Stornello, Giacomo Tornabene, Fabio Vaccaro, Filomena Vento, Gianfranco Zanna.


FAI UNA DONAZIONE          DONA IL 5X1000          BOOKSHOP



TUTTI I DIRITTI RISERVATI
E' vietata ogni forma di riproduzione, digitale, a mezzo web e cartaceo
delle fotografie e dei testi sia parziale che totale senza il consenso degli autori.
© Copyright  2013 - 2018


+39 329 29 19 878 (Mob)
+39 0921 60 15 49 (Uff)
muvilascari@gmail.com
IL GIRASOLE
Associazione di Promozione Sociale
Torna ai contenuti