Torre e masseria Cutura - MuVi Lascari

Vai ai contenuti
ScopriAmo Lascari > Vie delle Torri e masserie


Torre e Masseria Cutura

   
Percorrendo verso ovest un breve tratto della Via del Re, sulla sinistra si scorge un fertile agro ai piedi di un dolce declivio collinare piantumato da un pittoresco uliveto e interrotto, qua e là, da pennellate di verdi cipressi, l’attenzione è subito attratta dalla nobile presenza della masseria Cutura e dalla vetusta torre.
Edificata quasi sicuramente tra il XVIII e il XIX secolo, un tempo importante centro per la produzione di olio e vino, la masseria, oltre ad avere una bella corte chiusa acciottolata di forma quadrangolare, include una possente torre eretta tra il XVI e il XVII secolo che, anche in questo caso, rappresentava il primo insediamento abitativo del luogo.
L'intero complesso masserile, costruito in pietrame locale e malta comune, presenta diversi corpi di fabbrica a una e due elevazioni con copertura a falde in coppi siciliani, al piano terra gli alloggi per i contadini, il magazzino, il deposito per gli attrezzi agricoli, la stalla, il palmento, la cantina e l’oleificio, mentre al secondo livello gli appartamenti del barone e della sua famiglia.
Da un portone posto sul lato est della masseria, si accede alla corte interna dove, una scala protetta da un paramento murario, porta al piano signorile i cui ambienti si susseguono “ad enfiladas”.
Al suo interno, sulla parete lato monte, una bellissima porta in legno di colore verde in stile ottocentesco, nasconde un vano bagno sicuramente ricavato in tempi più recenti e ancora, sulla sinistra, un’altra porta dà accesso al vano scala che conduce ai piani superiori della torre.
Alta circa 20 m ha una struttura muraria ad “opus incertum”, composta da un’incerta trama di grossi ciottoli alluvionali e fluviali cementate con l'ausilio di malta idraulica.
La torre ha una base prossima al quadrato e si sviluppa su tre elevazioni fuori terra oltre al terrazzo: la base con volta a crociera, il piano operativo dove alloggiavano i “torrari”, successivamente collegato al piano nobile della masseria, un secondo piano e la terrazza.
A differenza delle altre torri, torre Cutura presenta una ulteriore elevazione probabilmente per garantire il collegamento visivo di tutto il territorio, e i quattro livelli della torre, un tempo erano collegati da una stretta scala in pietra posta all’interno delle spesse mura che agli inizi del secolo è stata interrotta al primo piano per la costruzione di un bagno a servizio del piano nobile della masseria.
I prospetti della torre, purtroppo, non presentano più alcun elemento architettonico di rilievo e persino le tracce delle caditoie e delle feritoie sono state del tutto cancellate dall’inconsapevole mano dell’uomo.
Sia l’esterno che l’interno della torre sono stati modificati da diversi interventi di “rimaneggiamento”, alcuni dei quali per niente consoni al manufatto.
Anche l’interno della masseria è stato trasformato; parte dei materiali sono stati rimossi e le preziose maioliche decorate in stile ottocentesco, che un tempo ne costituivano la pavimentazione, sono state sostituite.

+39 329 29 19 878 (Mob)
+39 0921 60 15 49 (Uff)
muvilascari@gmail.com
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
È vietata ogni forma di riproduzione, digitale, a mezzo web e cartaceo, delle fotografie e dei testi sia parziale che totale senza il consenso dell'APS IL GIRASOLE o della Direzione del MuVi Lascari.
© Copyright  2013 - 2019

Progetto e sito Web realizzato da Salvatore Ilardo
Torna ai contenuti